Da Chicago a New Orleans: the rhythms of the river DAL MIDWEST AL GOLFO DEL MESSICO - Itinerario Storico-Culturale lungo il Mississippi

null
null
null
null
null
null
null
null
null
  • Fly and drive
  • Città
  • Cultura
  • Coppie
  • Gruppi
  • Famiglie

Da Chicago a New Orleans: the rhythms of the river - CODICE: USACAR024

Un viaggio esperienziale dal lago Michigan al Golfo del Messico attraverso una serie di paesaggi naturali e musicali molto particolari.

Partiremo da Chicago e ci inoltreremo nella parte iniziale della Route 66 per poi spingerci verso alcune delle città che hanno segnato la storia della musica americana, seguendo il corso del fiume Mississippi.

Un viaggio alla scoperta dei diversi generi musicali e dell’influenza che questi hanno avuto a livello mondiale, per una personalissima e riccamusic map

 

 

IL VIAGGIO: tour self-drive
DURATA CONSIGLIATA: 10 giorni 
PERIODO MIGLIORE: da aprile a novembre. Nei mesi invernali la parte nord del tragitto il freddo potrebbe essere molto intenso
QUANDO PRENOTARE: almeno 6-9 mesi prima della partenza, specie se viaggiate in luglio/agosto
PARTENZA: Chicago, Illinois
ARRIVO: New Orleans, Louisiana
CONSIGLIATO A: agli amanti della musica e di tutti i suoi generi e a chi vuole esplorare gli Stati Uniti con un taglio diverso
DOCUMENTI e INFO UTILI: passaporto con scadenza oltre la data di rientro in Italia. ESTA obbligatorio. In alcuni casi è necessario richiedere il VISTO. Controlla qui tutti i requisiti necessari. 

 

 

Arrivo a Chicago nel pomeriggio e trasferimento all’autonoleggio per la presa dell’auto.

La visita della città inizia con alcune delle attrazioni iconiche di Chicago, come la scultura Cloud Gate (alias The Bean, ovvero “il fagiolo”) presso il Millennium Park, il balcone di vetro Ledge presso lo Skydeck Chicago al 103º piano della Willis Tower e la nuova Ruota del Centenario al Navy Pier
Si possono poi trovare molti  musei didattici e interattivi a Chicago, da The Field Museum (museo di storia naturale), al Shedd Aquarium, all’ Art Institute di Chicago, tutti adattissimi a bambini e ragazzi.

Possiamo  poi scatenarci all’annuale Chicago Blues Festival o nei famosissimi club come Buddy Guy’s Legends.  Non importa il nostro gusto musicale, la vastissima scelta degli spettacoli dal vivo a Chicago ogni sera della settimana, sarà in grado di soddisfare tutte le esigenze grazie ai suoi oltre 200 locali di musica dal vivo e club: da esperienze musicali per pochi intimi, alle principali sedi di concerti e sale di musica storica. 
Dal lato gastronomico non può mancare una “deepdish pizza” da Lou Malnati, o un il famoso hot dog di Chicago presente in moltissimi locali. Da non mancare un tour tra le birrerie artigianali di Chicago  terminando con una pinta di Half Acre!

Prima di lasciare la città, facciamo uno stop a Oak Park sobborgo di Chicago che diede i natali ad Ernest Hemingway.

 

Da Chicago inziamo a percorrere la leggendaria Route 66, che si snoda dalla Windy City fino a Los Angeles, attraversa circa 500 chilometri in Illinois ed è costellata di caffè accoglienti, negozi eccentrici e attrazioni uniche lungo la strada, come scattare una foto di fronte al carro coperto Railsplitter a Lincoln o fermarsi a visitare il vecchio store Pink Elephant Antique Mall a Livingston e farsi immortalare di fianco all’enorme elefante rosa. 

Ancora, potremo esplorare il Route 66 Memorabilia presso la Route 66 Association of Illinois Hall of Fame and Museum di Pontiac. 
Da qui, guideremo due ore a sud verso Springfield, per conoscere la vita di Abraham Lincoln andando a visitare il museo Abraham Lincoln Presidential Library e la casa museo di Lincoln dove visse con la sua famiglia.

Da non mancare un passaggio allo State Capitol  e quindi all'Old State Capitol, la vecchia sede governativa, dove Abraham Lincoln praticò la sua avvocatura e fu anche deputato.

 

Procediamo in direzione sud verso St. Louis, dove andremo a visitare il Gateway Arch, il più alto monumento artificiale negli Stati Uniti e il suo nuovissimo museo. L'arco ha accolto visitatori per 50 anni e con la sua forma iconica afferma il ruolo di St. Louis nell’espansione verso ovest degli Stati Uniti. 
St. Louis è anche rinomata per la sua scena musicale molto ampia: il quartiere di Soulard ci aspetta per una fantastica esperienza di musica dal vivo, gustare le specialità locali oppure per trascorrere un serata esplorando il Loop, con i suoi club e i ristoranti etnici. 
Da non perdere il  Blueberry Hill il locale dove Chuck Berry suonava regolarmente o The Beale on Broadway per vedere dal vivo Blues, Soul e R&B per poi terminare con una visita al National Blues Museum.

Nessun tour musicale sarebbe completo senza una visita a Nashville, Tennessee, patria della musica country

Prepariamoci a goderci una giornata a Nashville dedicata alla conoscenza di questa roccaforte della musica.
Il Ryman Auditorium è l'edificio storico, inserito in una chiesa, che fino al 1974 è stato la sede del programma musicale di Opry. Trasferito poi presso il Grand Ole Opry., Questo è il luogo storico dove da anni le stelle della country music si esibiscono e si continua a trasmettere un programma musicale di successo.
Nelle vicinanze, il Frist Center per le Arti Visive ci ammalierà con la sua architettura Art Deco

Presso la Country Music Hall of Fame and Museum troveremo registrazioni, schermi interattivi e altri documenti che tracciano la musica country dalle sue radici ad oggi. Il museo offre anche tour del RCA Studio B, dove hanno inciso le loro canzoni artisti del calibro di Dolly Parton. 

Da non mancare il Johnny Cash Museum.

 

Proseguiamo con il nostro itinerario tornando verso la Great River Road e il fiume Mississippi dirigendoci verso Memphis, Tennessee
In questo pellegrinaggio di città musicali, faremo una visita al Sun Studio, aperto nel 1950 e identificato dai cultori come il luogo di nascita del Rock ‘n Roll: qui hanno registrato alcuni dei loro primi successi leggende del Rock come B.B. King e Elvis Presley.
Per uno sguardo intimo alla vita di Elvis Presley, immergiamoci in un tour a Graceland, la tenuta dove  visse per buona parte della sua vita e dove è sepolto. Graceland è classificata come la seconda residenza più visitata e famosa degli Stati Uniti dopo la Casa Bianca.

Passaggi d’obbligo sono il Rock ‘n Soul Museum per un tuffo nella musica rock, dagli albori ai giorni nostri, e lo Stax Museum of American Soul Music dove il ritmo si sposta verso Soul e Gospel: troveremo qui cimeli di Otis Redding e Isaac Hayes. La cui Cadillac placcata oro di Isaac Hayes è qualcosa di unico nel suo genere!

A completare la nostra immersione nella dimensione musicale, non ci facciamo mancare un giro a piedi per Beale Street, dove la musica dal vivo sembra uscire da ogni porta aperta ed avvolgerci completamente. 
Anche l'aroma di barbecue riempie l'aria e ci porta ad assaporare le specialità locali che annoverano costolette alla brace e il famosissimo sandwich al “pulled-pork”, ovvero un panino con carne di maiale sfilacciata e fatta cuocere molto lentamente: gustatelo rifinito dall’immancabile salsa barbecue locale!

 

Ripartiamo per seguire il Mississippi Blues Trail fino a Clarksdale.
Clarksdale e la regione circostante del Delta sono noti come “la terra dove il blues è iniziato”, rendendo quest’area la dimora perfetta per il Delta Blues Museum. Proseguiamo verso Greenville il Cuore e l'Anima del Delta del Mississippi. Situata lungo il fiume Mississippi, Greenville è una città storica con una comunità vivace e un ricco patrimonio culturale. La zona di Greenville offre una combinazione unica di storia, patrimonio, attrazioni culturali, superbi ristoranti ed eventi speciali.

 

Una tappa che non può mancare nel nostro viaggio è Indianola dove visiteremo il B.B. King Museum dedicato ad un’icona del blues, B.B. King appunto, ma che ci farà conoscere tutte le tappe che hanno contribuito a diffondere il Blues, una vera forma d'arte americana. Percorreremo una parte della Natchez Trace Parkway strada panoramica lunga oltre 700 chilometri che ci lascerà ammirare paesaggi unici e ci narra 10.000 anni di storia nordamericana. Questo tracciato è stato utilizzato dagli Indiani d’America “Kaintucks”, dai coloni ed è stato determinante nella storia americana. Fa parte del circuito nazionale dei parchi ed è possibile fare escursioni sia a piedi, che in bicicletta e anche a cavallo.

 

La prossima tappa di questo incredibile viaggio musicale è Natchez, il più antico insediamento del Mississippi
Esploreremo qui antiche piantagioni e palazzi restaurati che ci lasceranno a bocca aperta: queste case raccontano le storie del Sud.

La maggior parte delle dimore storiche di Natchez è aperta al pubblico e molti sono i tour possibili. Verremo accolti dai proprietari, in rigorosi abiti d’epoca e ascolteremo le incredibili storie di questa cittadina e dei suoi abitanti, con la possibilità di vivere una vera ed autentica esperienza nei territori del Sud.

 

Intraprendiamo di nuovo il nostro itinerario che ci porterà all’estremo sud, in Louisiana nella città di New Orleans, dove il possente fiume Mississippi sfocia nel Golfo del Messico. Lungo la strada, faremo una sosta a Baton Rouge, capitale della Louisiana.

Baton Rouge è il luogo ideale per esplorare la cultura eclettica di questo stato incredibile. La città ha più di 300 anni di storia, e tutto questo può essere compreso grazie alla sua particolare architettura, assaggiando il suo delizioso cibo e imparando attraverso la sua cultura unica. 

 

Dopo poco più di un’ora di strada New Orleans ci accoglie con le sue case secolari e i suoi particolarissimi cimiteri storici. La città è inoltre amatissima dai fotografi per questo suo fascino.

 

Il modo migliore per esplorare New Orleans sono le visite guidate: passeggiare nello storico quartiere francese di New Orleans o un tour dei cimiteri di New Orleans con le sue tradizioni di riti voodoo e i suoi fantasmi, è decisamente un’esperienza da non mancare!

 

New Orleans è anche una città musicale. Alla Preservation Hall, si alternano eccezionali musicisti che suonano il jazz tradizionale di New Orleans in un ambiente acustico molto suggestivo: qui è normale mettersi in coda per un posto in piedi in quanto i posti a sedere sono limitati.

Frenchmen Street è un hub per la musica dal vivo, al quale si affiancano altri locali come The Spotted Cat Music Club, locale accogliente dove ogni sera si alternano fino a tre band di musicisti e per finire il New Orleans Jazz National Historical Park, fondato nel 1994 è un parco che celebra le origini del jazz e la sua evoluzione in varie forme e modi di interpretazione.
Anche la cucina e la cultura dei cocktail sono fondamentali per l'esperienza di New Orleans. Dai caffè all'aperto ai ristoranti raffinati,  innumerevoli interpretazioni di piatti tipici locali, come bignè spolverati di zucchero, jambalaya aromatica e la salsiccia Andouille -speziata e affumicata- di tradizione francese e lascito della dominazione francese che durò fino all’inizio del 1800.

Insomma, tutto quanto si trova a New Orleans vale la pena di essere provato e vissuto per concludere in modo perfetto il nostro tour.

 

Infine, se si capita in città nel periodo di carnevale, da non perdere la Mardi Gras Parade, la parata del Martedì Grasso è un “must”!

 

Alla fine del nostro tour, riconsegna dell'auto in aeroporto e volo di rientro.

 


Questo itinerario è solo consigliato
Può essere sempre modificato e personalizzato secondo le tue esigenze

Viaggio con MOTO a noleggio
Questo itinerario, con alcune modifiche, è fattibile e consigliato anche in MOTO

 

Viaggio guidato con nostri autisti / accompagnatori

Hai un gruppo di minimo 6 o max. 15 persone ?  Chiamaci!
Possiamo organizzare questo viaggio in esclusiva per te e per il tuo gruppo

 

 

 

 

 

 



Richiedi informazioni

Richiedi informazioni

  CHIAMA ADESSO!

Contattaci tutti i giorni negli orari di apertura
Comunica il codice viaggio: USACAR024

  OPPURE SCRIVICI VIA EMAIL

Privacy Policy.
Compila i campi e sarai ricontattato
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK